Sagra de “Li Tajuli’ Pilusi e la Dieta Mediterranea” – Moregnano di Petritoli – 27 luglio

Ho il piacere di annunciare la prima Sagra de “Li Tajuli’ Pilusi e la Dieta Mediterranea”, che si svolgera’ nel borgo di Moregnano, frazione di Petritoli (FM), il 27 luglio a partire dalle ore 17
Cosa sono “Li Tajuli’ Pilusi”? Sono una antica pasta che le nostre vergare facevano tanto tempo fa. Venivano utilizzate farina di tritello e acqua. I tagliolini, che erano piu’ erti delle tagliatelle con l’uovo, avevano una forma ruvida, di qui la denominazione di “pelosi”. Questi tagliolini venivano cotti in brodo, insaporiti da una soffrittura di lardo battuto, un po’ di pomodori e una spolverata di pecorino. Venivano cosi’ chiamati nel Fermano e nel Maceratese. Cosa c’entra la Dieta Mediterranea? Questo piatto, con i suoi ingredienti, appartiene a pieno titolo alla Dieta Mediterranea, proclamata nel 2010, Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanita’ dall’Unesco. Ma la dieta mediterranea non e’ quella della Calabria o della Campania?. Pochissimi lo sanno, ma la Regione che ha dato il maggior contributo alla affermazione della Dieta Mediterranea sono state le Marche, in particolare con la citta’ di Montegiorgio che assieme a Crevalcore, in provincia di Bologna, rappresento’ l’Italia nello “Studio delle Sette Nazioni” i cui risultati confermarono l’ipotesi del Dr Ancel Keys sulla superiorita’ di questo tipo di dieta per combattere l’infarto del miocardio. Inoltre, il piu’ importante collaboratore per l’Italia fu il Dr. F. Fidanza, anch’egli marchigiano, esattamente di Magliano di Tenna. http://sevencountriesstudy.com/about-the-study/countries/countries-italy. Grazie a piatti come li tajuli’ pilusi, allo stile di vita e al suo territorio incantevole le Marche hanno potuto vantare il primato di una delle Regioni piu’ longeve del mondo.
Ricordare piatti della memoria come “li tajuli’ pilusi”, attraverso la dimostrazione in piazza fatta dalle nonne di Petritoli che in gioventu’ li facevano davvero questo piatto, rappresenta il fulcro della serata che ci dara’ l’opportunita’, non solo di degustare li tajuli’ in versione antica e nuova, ma di apprendere e vivere tanti piccoli momenti legati alla nostra identita’ territoriale, in un borgo autentico tra gente autentica. Vi aspetto numerosi.
Un caro saluto.
Roberto Ferretti

Facebooktwitterlinkedinmailby feather

Leave a Reply

*

captcha *